torna alla home page

LE ACQUE TERMALI


Da tempi immemorabili, l’ “aqua cioca”, (“cioca” in dialetto significa “uovo marcio”), era usata dai locali che ne conoscevano le qualità curative. Negli anni ‘70 indagini geologiche ed idrogeologiche consentirono di rinvenire quattro tipi di acque della famiglia delle fonti del Beato Alessio, leggermente diversificate: Celestina, Riccione - Claudia, Adriana e Isabella. Queste acque, contrariamente al credo popolare e diversamente da fonti rinvenute in altri stabilimenti termali lungo la costa, non provengono dal mare. Il percorso delle acque di Riccione Terme inizia sulle colline dell’entroterra riccionese. L’acqua si infiltra profondamente, e percorre nel sottosuolo un lungo tragitto fino ad incontrare le condizioni per tornare in superficie. In questo viaggio sotterraneo si arricchisce di minerali, che fra loro interagiscono con perfetti equilibri chimico fisici conferendo proprietà terapeutiche peculiari, ufficialmente riconosciute dal Ministero della Salute.
L’elemento principe delle acque di Riccione Terme è l’idrogeno solforato. Le acque sono classificate sulfureosalso-bromo-iodico-magnesiache.

ACQUA TERMALE DELLE NOSTRE FONTI


Tutte le cure vengono effettuate con l’acqua termale delle nostre sorgenti. L’acqua sulfurea è l’unica acqua con proprietà terapeutiche riconosciute per il ciclo di cura di sordità rinogena. L’acqua della fonte Claudia Riccione, eccellente per queste terapie, viene direttamente dai nostri pozzi e conserva inalterate le sue caratteristiche. Queste straordinarie acque sono anche l’elemento caratterizzante i nostri fanghi, preparati con l’utilizzo di argille provenienti dalle cave di San Leo. Dopo la preparazione, i fanghi sono posti in vasche di maturazione per circa sei mesi e si arricchiscono di sostanze inorganiche ed organiche che ne aumentano la valenza terapeutica e li rendono unici. Acqua termale e fanghi si possono acquistare confezionati, presso Boutique e Oasi Spa per mantenere ed esaltare i risultati dermoestetici ottenuti durante i cicli di cura.

STAMPA LA PAGINA



LE FONTI


FONTE ISABELLA

Acqua sulfurea-salso-bromo-iodica-magnesiaca ad elevata concentrazione salina. Ha proprietà detossinanti e favorisce la risoluzione degli edemi.
È indicata in tutte le forme dermatologiche croniche, nei bagni per le patologie osteoarticolari e nei postumi di flebopatia cronica.

FONTE CLAUDIA-RICCIONE

Acqua sulfurea-salso-bromo-iodica-magnesiaca. Non irritante, di media mineralizzazione, facilmente tollerata. Grazie alla presenza di zolfo, è l’acqua di elezione per il trattamento delle patologie a carico delle vie aeree superiori ed inferiori, per la cura della sordità rinogena, per la preparazione dei nostri fanghi terapeutici.
Le sue proprietà antinfiammatorie, miorilassanti, stimolanti il sistema immunitario e la capacità di contrastare i gonfiori la rendono estremamente efficace nei bagni per le patologie osteoarticolari, dermatologiche e nei postumi di flebopatia cronica.

FONTE CELESTINA

Acqua leggera sulfurea-salso-bromo-iodicamagnesiaca ben tollerata anche dalle persone più sensibili. L’armoniosa mineralizzazione la rende facile da assumere nelle dosi normalmente prescritte.
Svolge una delicata ma efficace azione regolarizzatrice del transito intestinale, disintossica il fegato e ha dimostrato azioni depurativa, rinfrescante e tonificante sull’organismo.

FONTE ADRIANA

Acqua magnesiaca-sulfurea-salso-bromo-iodica altamente mineralizzata.

 




STAMPA LA PAGINA

Gruppo Riccione Terme S.p.A. viale Torino 4/16 - 47838 Riccione (Rn) - P.Iva 02006130401 - Tel.: +39.0541.602201 - Fax: +39.0541.606502
Email: info@riccioneterme.it - Cap. Soc. € 11.095.240 i.v. - R.E.A. 233588   Condividi